Cosa mettere nel footer

Scarpe
Tempo di lettura: circa 3 minuti.

Il footer viene visto spesso come una parte secondaria del proprio sito, dimenticando invece che è una delle sezioni visibile in ogni pagina. Va quindi curato al meglio, cercando di inserire informazioni adeguate. In questo articolo racconto la mia opinione in merito, provando a dare qualche piccolo consiglio su cosa mettere nel footer e come strutturarlo.

Ultimo ma non ultimo

Il fondo pagina (gli amanti di Word preferiscono chiamarlo “piè di pagina”), viene troppo spesso relegato a blocco secondario, di poca importanza. Nulla di più sbagliato! Si tratta invece di una parte fondamentale del sito per vari motivi, ma a mio parere principalmente per due:

  1. è una sezione che viene mostrata in ogni pagina del sito;
  2. è la parte che resta visibile quando si finisce di scrollare la pagina.

Per questi ed altri motivi è bene fare molta attenzione a cosa metterci, esattamente come facciamo con il più blasonato header. E poi cos’è questa discriminazione?!? Non sarai mica razzista!

Il coloreColori

Partiamo dalla parte visiva. Per una questione di usabilità, ritengo che il footer non debba quasi mai (eccezioni possono sempre capitare) essere bianco. Il motivo? Gli utenti associano lo sfondo bianco messo alla fine di una pagina, a qualcosa non completamente finito, restano con la sensazione che ci sia altro da vedere ma che il sito abbia qualche problema.

Anche solo con una striscia, è bene quindi colorare il footer. Il colore dipende da quelli del sito. Di solito si usa un grigio scuro, ma questa non è una regola tassativa. E’ però vero che solitamente si usano sfondi scuri per lo stesso motivo per cui si evita il bianco. Se decidi di optare per il verde scuro quindi, che richiami altre parti dell’impaginazione, come ad esempio il menu, è sicuramente una buona scelta.

I testi ovviamente devono andare a contrasto ed essere ben leggibili. Spesso il bianco o un grigio molto chiaro sono ottimi alleati.
Separare i contenuti “a colonne” è di solito una buona idea. A seconda di quello che decidi di metterci possono andar bene 2, 3 o 4 colonne.

Cosa mettere nel footer

Ora che hai deciso di che colore realizzarlo, bisogna pur metterci qualcosa.
Dalla mia esperienza è bene farsi ispirare dall’header, aggiungendo dove necessario altri elementi.

Prendi quindi in considerazione i seguenti elementi:

  • logo: richiamare il brand a fondo pagina consente di ricordare all’utente su quale sito si trova, nonostante la testata sia sparita a causa dello scroll;
  • menu: consentire di spostarsi all’interno del sito senza dover tornare in cima è decisamente comodo, non credi?
  • contatti e/o mappa: come per i due punti precedenti, parliamo di elementi che è consigliabile mostrare dopo che l’utente ha smesso di leggere la pagina;
  • newsletter e servizi “ad invito”: chi è arrivato in fondo alla pagina, spesso ha apprezzato il tuo contenuto, perché quindi non invitarlo ad iscriversi alla newsletter e/o a scaricare il tuo ultimo libro?
  • informative privacy/cookie e copyright: questa è una nota un po’ dolente. So bene che parliamo di link che interessano poco all’utente, ma l’alternativa sarebbe il menu principale dove porterebbero solo distrazione! Se hai un posto migliore dove inserirli ben venga…ma dubito che ne troverai uno. Meglio qui allora.

Il doppio footer

Una soluzione al problema dei link alla privacy, e più ampiamente a quello del poco spazio, è quella di realizzare un doppio footer. Sarebbe meglio dire un per-footer e un footer finale. In questo modo sarà possibile inserire i link alle informative privacy/cookie e il copyright nel footer finale con una piccola striscia, e mettere tutto il resto (i veri contenuti del footer) nello spazio subito sopra.

Così facendo in alcuni casi, ho riscontrato anche una maggiore attenzione ai contenuti, in quanto questi risultaranno, una volta scrollata tutta la pagina, più al centro del monitor rispetto al solito. Inoltre si avrà anche più libertà nella scelta dei colori, potendosi permettere di sganciarsi dai consigli che ho dato in questo stesso articolo e scegliere un pochino più liberamente.

Spero di averti schiarito un pochino le idee e sarei felice di leggere le tue. Cosa vuoi mettere nel tuo footer?

Immagini:
OnceAndFutureLaura
Carlos Smith

1 Commenti

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.